15.6 C
Mykonos

Web Radio

20.3 C
Atene
15.6 C
Mykonos

Tempo metereologico

Lavoro a distanza Covid-19: Si estende a 30 Aprile l'obbligo di lavorare a distanza per 50% dipendente

L'estensione a 30 aprile 2021 l'obbligo di applicare le misure straordinarie e temporanee in materia di organizzazione del luogo e dell'orario di lavoro su tutto il Territorio, prevede una decisione ministeriale congiunta (JMD) dei ministeri delle finanze, lavoro, Sviluppo e investimenti e salute…………

specificamente, per motivi imperativi per proteggere la salute pubblica dal coronavirus COVID-19, prorogato fino al 30 aprile 2021 le seguenti regole riguardanti l'organizzazione del luogo e dell'orario di lavoro:

1.un) Datori di lavoro-aziende con sede o con una filiale in qualsiasi unità regionale del paese, sono richiesti da 30/04/2021 applicare il sistema di fornitura di lavoro a distanza ai propri dipendenti – in quali casi il loro lavoro può essere fornito da questo sistema – in percentuale 50% sul numero totale di questi dipendenti.

B) Per una corretta osservanza, devono annunciare in anticipo, prima di iniziare il lavoro, nel Sistema Informativo "ERGANI" del Ministero del Lavoro e degli Affari Sociali il suo lavoro a distanza 50% dei loro dipendenti, a chi può essere applicata questa misura, compilando il Form 4.1 "Dichiarazione di lavoro a distanza – Special Purpose Form "del par. 2 articolo 4 da 11.3.2020 atto legislativo (Α 55), che è stata ratificata da Articolo 2 della legge. 4682/2020 (Α 76).

c) In caso di violazione dell'obbligo di cui sopra, multato 3.000 euro all'azienda-datore di lavoro, a seguito di apposito audit da parte dell'Organismo di Ispezione del Lavoro del Ministero del Lavoro e degli Affari Sociali.

2. L'orario di lavoro dei dipendenti nelle aziende-datori di lavoro del settore privato, stabilito o con una filiale in qualsiasi unità regionale del paese, deve essere adeguato per aprile, all'inizio e alla fine, in modo tale che ogni mezz'ora ed entro due ore i dipendenti arrivino e partano rispettivamente in relazione all'inizio e alla fine del loro orario.

Per il periodo di applicazione della presente, è sospeso l'obbligo del datore di lavoro di registrare nel Sistema Informativo "ERGANI" del Ministero del Lavoro e degli Affari Sociali le variazioni o modifiche dell'orario.

quanto sopra ed entro due ore il graduale arrivo e partenza dei dipendenti.

Comunque, le disposizioni del p.d. continuano ad applicarsi. 88/1999 (Α 94), nonché l'obbligo del datore di lavoro di annunciare in anticipo le altre variazioni o modifiche dell'orario di lavoro o dell'organizzazione dell'orario di lavoro, così come gli straordinari e gli straordinari legali, prima della loro realizzazione, nel Sistema Informativo "ERGANI" del Ministero del Lavoro e degli Affari Sociali. Il suddetto adeguamento dell'orario dei dipendenti non modifica la tipologia di contratto di lavoro di questi dipendenti.

mentre, con un JMC separato dei Ministeri delle Finanze, Lavoro e salute, esteso, fino al 30 aprile 2021, la capacità del datore di lavoro di determinare con decisione che il lavoro, forniti dal dipendente presso il luogo di lavoro previsto dal contratto individuale, sarà effettuato con il sistema del lavoro a distanza, che è stato istituito come misura straordinaria e temporanea nel caso a) par. 2 articolo 4 da 11.03.2020 PNP "Misure urgenti per affrontare le conseguenze negative dell'insorgenza del coronavirus COVID-19 e la necessità di limitarne la diffusione" (la’ 55), come ratificato e in vigore, tenendo conto del corso del fenomeno.

Seguici

eshop in pochi minuti!

Crea il tuo eshop con il tuo dominio con semplici passaggi sulla piattaforma di abbonamento eshop più semplice.

In voga

premio

Storie per voi

Altro da Mykonos Ticker

errore: Il contenuto è protetto !!