23.4 C
Mykonos

web radio

Tempo metereologico

23.4 C
Mykonos
23 C
Atene

Sua Eminenza Dorotheos B ' – Doroteo II: "La nostra libertà è il criterio della nostra responsabilità"

Rapporto-messaggio del metropolita di Syros per l'atteggiamento della Chiesa nella pandemia, la guerra ha accettato, ma anche il suo dovere per il giorno successivo……..
Rapporto-dichiarazione sull'atteggiamento della Chiesa nel periodo della crisi sanitaria, ma per i suoi passi il giorno successivo fece il Reverendo metropolita di Syros Dorotheos II.

Come sottolinea, la Chiesa è stata recentemente attaccata spietatamente e calunniosamente, tuttavia, ha sollevato il peso intatto. "La Chiesa è e sarà, come sempre, in prima linea nella lotta nazionale, conoscendo meglio di qualsiasi sondaggista e ricercatore opportunista, che il nostro popolo, e in questo test, cerca di fare affidamento su di esso, ai suoi vescovi e sacerdoti, in attesa di pregare e funzionare nei suoi Templi e, attraverso la sua fede e la sua partecipazione alla vita misteriosa della Chiesa, per acquisire forza ed essere rifornito di quelle riserve psichiche, che lo porterà ad avanzare sulla strada della ripresa e del progresso nazionale ", osserva il signor. Dorotheos e termina sottolineandolo "La Chiesa non farà mai una cosa! Non "negozerà" mai i fondamenti della nostra Fede, che non è mai in conflitto con la scienza, come, oltre a, e la scienza non vi compete mai, poiché i confini tra loro sono distinti e chiaramente definiti "..

Sig. Dorotheos, infatti, fa un riferimento speciale al professore emerito di malattie infettive Eleni Giamarellou e il suo atteggiamento nei confronti della Chiesa, ma anche la santa comunione.

Dettagli, la dichiarazione del metropolita di Syros, legge:

Questa Pasqua è stata molto diversa per tutti noi.
E molto doloroso.
Per l'arcivescovo e per i nostri fratelli arcivescovi,per il nostro clero,per i nostri monasteri, come siamo stati tutti chiamati a innalzare una croce insopportabile.
Per ogni credente, dove, con dolore dell'anima, sperimentato le passioni e la risurrezione di nostro Signore, lontano dalle sue tempie, dove colpisce, con il Sacramento della Santa Comunione, il cuore della nostra chiesa.

E per lo stesso Primo Ministro, che è stato costretto a prendere decisioni difficili, invitando la Chiesa ad aiutare ad affrontare una questione di importanza nazionale.
Ci abbiamo provato tutti, molto e dolorosamente.

Abbiamo accettato la spietatezza, guerra offensiva e calunniosa di tutti coloro che pensavano di aver trovato l '"opportunità", nel mezzo della pandemia, per svolgersi, ancora una volta nel corso della storia di questo luogo, il loro revisionismo anticlericale populista, con l'obiettivo di svalutare e degradare i segni zodiacali della nostra Fede, la beffa delle autorità, dei valori e degli ideali della nostra Nazione, che il nostro sacro dovere è di passare alle generazioni successive, e la scristianizzazione della nostra nazione.

comune, tuttavia, le montagne dalla neve…

contemporaneamente, i nostri amati fratelli sono stati offesi, insultati, presi di mira e perseguitati, poiché la rigidità delle misure restrittive si esauriva nella Chiesa, mostrando eccessivo zelo e tolleranza zero nel ministero e nella loro sacra missione, da organismi autorizzati dello Stato.

tuttavia, a modo loro ciascuno, tutti noi senza eccezioni, prima con l'arcivescovo e i vescovi, abbiamo sollevato il peso di uno stato senza precedenti di dilemmi marginali e delicati equilibri, ma sempre lontano, da compromessi e sconti, e abbiamo coperto gli estremi della paura del silenzio con il rumore assordante dell'amore e della solidarietà con il nostro prossimo, con il messaggio della vittoria della vita sulla morte, di luce sull'oscurità!

I nostri templi, defunto, rimase chiuso ai fedeli, ma non tacere di fronte alla loro Fede. E i fedeli, i custodi della nostra fede, sono rimasti feriti, privato della vita liturgica della Settimana Santa, in cui, tuttavia, hanno partecipato mentalmente e mentalmente dalle loro case, con calma e senso di responsabilità, in attesa del trionfo della risurrezione.

La Chiesa fu sacrificata, per non "sottomettersi" allo Stato, con cui i ruoli sono distinti e chiari, presumibilmente eseguendo i suoi "ordini", ma, unicamente, servire, come sempre, l'interesse ben compreso del suo gregge e di tutti i greci, contribuendo alla conservazione del bene comune, protezione, cioè, salute pubblica.

Perché la Chiesa funziona sempre come una forza spirituale ecumenica e nazionale che unisce e non come un potere sindacale che divide, perché l'uomo per lei è un fratello e non un seguace, perché il gregge non è uno strumento di potere e pressione, ma benedetti sono il popolo di Dio.

Il più profondo, tuttavia, è la notte più si avvicina l'alba, disegnato ieri, con la resa dei nostri Templi a colui a cui appartengono, alla nostra gente, e con il graduale ritorno del nostro popolo ai suoi templi, dov'è la sua anima.

L'agonia espressa dall'arcivescovo e da tutti i Gerarchi, molti dei quali hanno testimoniato pubblicamente e teologicamente, per l'apertura dei Sacri Templi e la loro esibizione nel culto pubblico, era perfettamente giustificato, e, dobbiamo riconoscere, anche il Primo Ministro l'ha ascoltata. Lasciamo tutto ciò che è passato e il desiderio e la preghiera di tutti noi non esistono più, dal rendere questa pandemia un ricordo del passato, con il decisivo contributo di scienziati e ricercatori, dove, insieme ai dottori, Le infermiere e il resto dei lavoratori silenziosi e invisibili delle autorità e dei servizi sanitari competenti hanno tenuto la nostra patria sulle spalle e ci hanno resi tutti orgogliosi..

La Grecia non vede l'ora oggi e domani con ottimismo e speranza, come, con l'aiuto di Dio e con, riconosciuto a livello internazionale, gestione di successo della grande crisi da parte del governo, non ha vissuto il dolore di altri paesi più "avanzati" e non ha affrontato il dilemma di scegliere tra quelli che dovrebbero vivere e quelli che saranno lasciati morire..

La Chiesa è e sarà, come sempre, in prima linea nella lotta nazionale, conoscendo meglio di qualsiasi sondaggista e ricercatore opportunista, che il nostro popolo, e in questo test, cerca di fare affidamento su di esso, ai suoi vescovi e sacerdoti, in attesa di pregare e funzionare nei suoi Templi e, attraverso la sua fede e la sua partecipazione alla vita misteriosa della Chiesa, per acquisire forza ed essere rifornito di quelle riserve psichiche, che lo porterà ad avanzare sulla strada della ripresa e del progresso nazionali.

Il sacro dovere della Chiesa è presentato oggi la ri-evangelizzazione del nostro popolo, Il suo contributo fondamentale alla trasformazione del dolore e del terrore di questo incubo in un'opportunità per tutti noi di tornare ai valori spirituali senza tempo della nostra Nazione e dare la giusta priorità alle nostre vite, nella capacità di autocoscienza e conoscenza di sé, con lo sguardo rivolto al cielo e al nostro Creatore, in occasione o causa della sua ridefinizione è nostra e una proposta di collettività generosa e spaziosa contro l'individualità miserabile e angosciante.

La nostra chiesa, dopo tutto, che, negli oltre dieci anni della crisi economica, durato, con le sue stesse forze, posizione della società e impegno sul web sociale, diffondere una rete di protezione ai nostri concittadini più deboli e ai gruppi vulnerabili, non vede l'ora, il giorno dopo, nel periodo post-pandemico, quando la sua buona cooperazione e coesistenza, con tutti i suoi mezzi e con tutti i suoi poteri, con lo Stato sarà, forse, più necessaria che mai e la solidarietà nazionale è la "medicina" definitiva per la guarigione delle ferite,che il coronatore lascia nella nostra società.

La nostra Chiesa ha già focalizzato la nostra attenzione, La sua attenzione e pensiero a tutti coloro che perdono il lavoro, cercando ciò che è necessario per loro e le loro famiglie, ansioso e impaurito per domani ....

Ed è sicuro di prendere il controllo, come sempre, con i suoi Gerarchi e il suo clero, il difficile sforzo di limitare ed eliminare, se possibile, il costo della disperazione dei nostri concittadini, partecipare alla loro insicurezza e alleviare il loro dolore, mistagogicamente e silenziosamente, senza telecamere e pubblicità.
La Chiesa non farà mai una cosa! Non "negozerà" mai i fondamenti della nostra Fede, che non è mai in conflitto con la scienza, come, oltre a, e la scienza non vi compete mai, poiché i confini tra loro sono distinti e chiaramente definiti.

Vorrei, con ciò, per esprimere un caloroso "grazie" dal profondo del mio cuore al professore di malattie infettive all'Università di Atene, Signora Eleni Giamarellou, offrirle una ricompensa minima per la sua voce forte e coraggiosa, dove, tuttavia, è infetto da quelli, lontano dalla Chiesa e dall'anima, i sentimenti e le tradizioni di tutti noi, tentare, professionale, costantemente e irrisolto, screditare la Chiesa e la sua vita liturgica, offendendo allo stesso tempo la stessa libertà religiosa costituzionalmente garantita e il libero sviluppo costituzionale della personalità..

Qualunque sia il prezzo, I Vescovi e tutto il clero non si discosteranno mai neppure dall'antenna della nostra Fede!

Non succederà mai "Per vendere il nostro primogenito", perché "La nostra libertà è il criterio della nostra responsabilità".

Invano, poi, provare, e nei centri prendono a calci, eventuali etnocentristi e negazionisti dell'esperienza del miracolo esistenziale del Santo Mistero dell'Eucaristia, giocando incautamente e spietatamente "Nei giocatori"!

Seguici

Scansione per ordinare

Sistema di ordini senza contatto con codice QR. Nessun catalogo, informazioni multilingue e immediate sul prodotto!

In voga

Riapertura dei confini per il turismo: Riunione straordinaria a Maximou dopo l '"esplosione" di casi

Domani avrà luogo un incontro incentrato sull'incoronazione (10/07) al Palazzo Maximos sotto Kyriakos Mitsotakis, με τις Ένοπλες Δυνάμεις και τα Σώματα Ασφαλείας....... «Η...

Mykonos: Arresti a Mykonos, cittadino per sequestro di una spiaggia e straniero illegale

Mercoledì a Mykonos 08-07-2020, furono arrestati, un nativo per il sequestro della spiaggia e uno straniero illegale .... Σύλληψη ημεδαπού για κατάληψη αιγιαλού στη Μύκονο Την...

premio

Thanasis Megas: Al nostro buon amico Giannis Kontaratos

Caro mio caro amico Giannis, Il nostro degno partner, È davvero un momento molto difficile in cui improvvisamente saluti un amico buono e degno, un partner eccellente,...

Governance digitale: In KEP con videochiamata!! Il nuovo modo di servire cittadini e imprese!!

Rivoluzione nel KEP!! Con la videochiamata, il nuovo modo di servire cittadini e imprese!!..... Τη δυνατότητα εξ αποστάσεως εξυπηρέτησης των πολιτών και των επιχειρήσεων από τα ΚΕΠ...

Storie per voi

Tassazione dei veicoli in Grecia: Le tasse per le nuove auto vengono ridotte – Stato favorevole per le auto non inquinanti

Cosa si applica ai veicoli ibridi e usati!! Αναλυτικοί πίνακες με τις μεταβολές των τελών ταξινόμησης Ευνοϊκότερο καθεστώς φορολόγησης για τα νέα μη ρυπογόνα Ι.Χ. αυτοκίνητα...

Mykonos – F. Vigliaris: Interruzione dell'approvvigionamento idrico per riparare i danni nell'area “Camino”

Vorremmo informarvi che domani mercoledì 8 luglio, l'equipaggio di DEYA. Mykonos, riparerà l'errore nella rete di approvvigionamento idrico in ...

Altro da Mykonos Ticker

Grande prestazione e pronto per una medaglia nel Panhellenic Junior Championship, Naumenko

Σπουδαία επίδοση και ατομικό ρεκόρ από τον σφαιροβόλο του Α.Ο .Μυκόνου Στην πρώτη του εμφάνιση ως έφηβος ο Βλαντιμίρ Ναουμένκο πέτυχε σπουδαία επίδοση και μεγάλο...

Politica fiscale: I punti principali della nuova fattura fiscale

Il Ministero delle finanze presenta i punti principali della nuova fattura fiscale che è in consultazione pubblica con un annuncio.. Πρόκειται μεταξύ άλλων για τις...

Riapertura dei confini per il turismo: Riunione straordinaria a Maximou dopo l '"esplosione" di casi

Domani avrà luogo un incontro incentrato sull'incoronazione (10/07) al Palazzo Maximos sotto Kyriakos Mitsotakis, με τις Ένοπλες Δυνάμεις και τα Σώματα Ασφαλείας....... «Η...
errore: Il contenuto è protetto !!