16.2 C
Mykonos

Web Radio

15.1 C
Atene
16.2 C
Mykonos

Tempo metereologico

Vaccinazioni influenzali: Fortunati quelli che sono stati vaccinati contro l'influenza!! Che cosa mostra un nuovo studio!!

La buona notizia è per coloro che quest'anno sono stati vaccinati contro l'influenza, nonostante il fatto che i virus dell'influenza siano probabilmente scomparsi a causa di misure protettive contro il coronavirus……

Osservando la diminuzione dei casi di influenza durante la pandemia COVID-19, Gli scienziati si chiedono se il vaccino antinfluenzale influenzi la suscettibilità all'infezione da COVID-19 e la gravità dell'infezione.

Sono stati descritti fattori di rischio per l'infezione da COVID-19, inclusa la malattia cardiovascolare, diabete mellito, e l'obesità. Gli stessi fattori sono associati a gravi complicazioni influenzali, pertanto la vaccinazione è raccomandata in questi gruppi di popolazione.

Con questo in mente, è stato organizzato uno studio retrospettivo in 4,5 Milioni di pazienti vaccinati nel Michigan contro l'influenza, tra il suo agosto 2019 e in luglio 2020, studiare l'associazione tra un test COVID-19 positivo e una precedente vaccinazione antinfluenzale.

I dottori della clinica terapeutica della facoltà di medicina dell'Università Nazionale e Kapodistriana di Atene, Theodora Psaltopoulou, Panos Malandrakis, Giannis Danasis, e Thanos Dimopoulos [Rettore dell'EKPA] riassumere i dati così come pubblicati.

Le caratteristiche cliniche dell'infezione sono state studiate anche in quei pazienti risultati positivi, come la necessità di ricovero in ospedale, ricovero in un reparto di terapia intensiva, supporto alla ventilazione meccanica e mortalità in generale.

Totalmente controllato 27202 pazienti per COVID-19, di cui 1218 (4,5%) erano positivi e 12997 (47,8%) era stato vaccinato contro l'influenza. Tra i pazienti positivi, il 505 (41,5%) ricovero necessario e 182 (36%) avevano bisogno di ventilazione meccanica.

I pazienti risultati positivi avevano tassi più elevati di comorbidità, come la broncopneumopatia cronica ostruttiva (19,8% contro 14,6%), diabete (8,5% contro 2,9%) e ipertensione (36% contro 22,5%).

In pazienti che sono stati vaccinati per l'influenza, c'è stata una significativa riduzione della probabilità di essere trovati positivi per il virus SARS-CoV-2 (rapporto di probabilità OR = 0,82, 95% Cl 0.73-0.92, p<0.01).

oltre, avevano meno probabilità di aver bisogno del ricovero (OR = 0,58), o assistenza respiratoria meccanica (OR = 0,45), e ha avuto una degenza ospedaliera più breve (OR = 0,76).

Sulla base di questi dati, Gli autori sostengono che la vaccinazione antinfluenzale svolge un ruolo protettivo nell'infezione da COVID-19., ma a causa della natura retrospettiva dei dati non possono confermare una correlazione.

Così hanno concluso che fino a quando non sarà disponibile la vaccinazione di massa per COVID-19, La vaccinazione antinfluenzale dovrebbe essere promossa.

Seguici

eshop in pochi minuti!

Crea il tuo eshop con il tuo dominio con semplici passaggi sulla piattaforma di abbonamento eshop più semplice.

In voga

premio

Storie per voi

Altro da Mykonos Ticker

errore: Il contenuto è protetto !!