12.9 C
Mykonos

Web Radio

14.1 C
Atene
12.9 C
Mykonos

Tempo metereologico

Nuova politica educativa: Aumentare le ore di insegnamento degli insegnanti e unire le scuole!!

Pericolo di scomparsa dal panorama educativo di centinaia di unità scolastiche e migliaia di insegnanti – Aumentare le ore di insegnamento degli insegnanti, aumento degli studenti per dipartimento e fusioni scolastiche…..

Finanziamenti scolastici in base al rendimento degli studenti

Fusioni scolastiche, aumento degli studenti per dipartimento, aumentare le ore di insegnamento degli insegnanti e nuove procedure per l'assegnazione dei fondi statali alle scuole, ώστε να συνδεθούν με την επίτευξη εκπαιδευτικών στόχων, questo è il farmaco suggerito da Mostra Pissaridis per l'istruzione primaria e secondaria e specificamente per 13.000 scuole, για το περίπου 1,5 milione. studenti e per oltre 170 migliaia di deputati e insegnanti permanenti!

il Mostra Pissaridis rileva che il costo orario del contatto insegnante / studente e studente in Grecia è uno dei più alti dell'OCSE. Questo è dovuto, sempre secondo gli "esperti" della Mostra, (un) alla piccola dimensione media delle classi nell'istruzione primaria e secondaria greca e (B) il numero relativamente basso di ore di insegnamento degli insegnanti greci rispetto ai loro colleghi europei.

Nel contesto di questo ragionamento "innocente" - diagnosi, che dico di sfuggita è la più dolce "caramella" neoliberista di tutti i Ministri dell'Istruzione degli ultimi 10 anni (da Diamantopoulou ad Arvanitopoulos e da Loverdos a Kerameos) Il trattamento dei nostri "specialisti" arriva come un frutto maturo:

«Nell'istruzione primaria e secondaria, Il rapporto studenti - insegnanti dovrebbe convergere con la media dell'UE. Στην κατεύθυνση αυτή μπορεί να συμβάλλει η σύγκλιση του διδακτικού και εργασιακού ωραρίου των εκπαιδευτικών, η αναδιάρθρωση του ημερήσιου ωραρίου λειτουργίας και των ωρολογίων προγραμμάτων των σχολείων, oltre ad aumentare la dimensione delle classi (aumentando il numero minimo di studenti per classe). Inoltre, è necessario promuovere le fusioni scolastiche e la creazione di unità educative più grandi, που θα επιτρέψει καλύτερη αξιοποίηση των πόρων και όλων των κατηγοριών του προσωπικού τους. Ακόμη «χρειάζονται επανεξέταση και οι σημερινές διαδικασίες κατανομής της κρατικής χρηματοδότησης στις σχολικές μονάδες, ώστε να συνδεθούν με την επίτευξη εκπαιδευτικών στόχων. I risultati delle valutazioni scolastiche dovrebbero essere resi pubblici e presentati in un formato comparativo».

E così nessuno pensa che il comitato Pissaridis stia facendo qualcosa di più che "pilotare" le priorità "educative" dei pilastri ideologici del partito al governo, basti ricordare che solo pochi mesi fa oI rappresentanti dei dirigenti scolastici con un "Comunicato Stampa" hanno chiesto che il “Istruzioni” dell'OCSE e aumentare le ore degli insegnanti.

La Mostra Pissaridis utilizza i dati dell'orario scolastico e l'orario di insegnamento degli insegnanti nello stesso modo in cui usano i lampioni ubriachi. Non per illuminare ma per sostenere. Tuttavia, gli espedienti ribaltano la realtà.

Finanziamento scolastico a seconda delle prestazioni degli studenti - i loro clienti

Il comitato indipendente Pissaridis percepisce le scuole come imprese competitive che opereranno nel territorio di una forte concorrenza (C'è, naturalmente, È un caso che gli innumerevoli fattori sociali ed educativi che influenzano e intervengono in modo decisivo nello sviluppo educativo e nei percorsi nella vita educativa degli studenti vengono sostanzialmente "ignorati" o registrati). Dalla "performance" dei loro studenti, sarà valutata l '"efficienza" delle scuole, sulla base del quale verranno distribuiti i finanziamenti statali.

Ed ecco "tutto il succo" della Mostra: La trasformazione delle scuole in unità economiche che cercheranno di assicurarsi da sole il "pane" (ovviamente dai genitori o da qualche sponsor), la cosiddetta "libera scelta" del personale docente (il che significa il consolidamento dei meccanismi rusfetti), insieme a rafforzare il ruolo della scelta dei genitori, cioè la capacità dei genitori di scegliere una scuola, sono la "chimica" della decostruzione del carattere pubblico del sistema educativo.

Gli orari degli insegnanti hanno una storia

Qualche anno fa (il periodo 2010-11) il ministero dell'istruzione, per convincere il pubblico che gli insegnanti nel nostro Paese lavorano poco, "Ha dato il suo cambiamento" nella distorsione dei dati comparativi dell'orario di lavoro fornendo dati alla rete Eurydice e al OCSE con ore di insegnamento di 16 orario! Poi i media "volenterosi" hanno scoperto "gli studenti" che si trovano nella fase più critica della loro vita ", ha condiviso i genitori "che sono ansiosi per il destino dei loro figli", e tirando il filo alle estremità suonavano il loro noto ritornello con i "maestri di pallavolo", i "ragazzi speciali", il "pigro della fertile valle".

Gli argomenti ei dati usati ora e usati allora e poi sono fuorvianti, selettivamente e in modo inaffidabile, mentre le conclusioni sono in diretta contraddizione con la realtà educativa delle sezioni soffocanti, tragica carenza di personale, del carico di lavoro eccessivo e in continuo aumento.

Allo stesso tempo, "grida" una questione importante della validità delle analisi statistiche del Rapporto, che consiste essenzialmente nel trovare il rapporto tra insegnanti- studenti fa semplicemente una divisione del numero totale di insegnanti con il numero totale di studenti senza tenere conto delle caratteristiche particolari dell'istruzione del nostro paese con le numerose isole e villaggi remoti.

La verità che di tanto in tanto è nascosta con l'aiuto dei giornalisti: il servizio è che gli insegnanti greci di solito insegnano più dei loro colleghi europei, più lavoro e più carico di lavoro a casa, il tutto con circa la metà dello stipendio annuale.

tuttavia, come 2013, con le tattiche di cui sopra, il Ministero della Pubblica Istruzione ha aumentato le ore di insegnamento degli insegnanti mentre allo stesso tempo "ha tolto" i loro compiti extracurriculari così ora, nella stessa ruota, il "saggio" Comitato Pissaridis, dispiega la sua logica come un'equazione matematica che non "solleva" alcuna soluzione diversa da quella che propone.

Στόχος η δημιουργία των φθηνών μαζικών σχολείων

Dal rapporto OCSE 2011 fino al 3 ° Memorandum (di 2015), La direttiva afferma che le fusioni scolastiche dovrebbero essere uno dei manuali politici chiave del Ministero dell'Istruzione.

Cosa sostengono l'OCSE e il Rapporto Pissaridis:

«La piccola rete scolastica è inefficiente, numero ridotto di studenti per insegnante e classe ridotta. La Grecia è un paese con piccole scuole. oltre 1.300 Le scuole primarie hanno meno di 25 studenti e più di 250 Palestre e 70 Le scuole superiori hanno meno di 50 scolari. Poche scuole ne hanno più di 400 studenti e sono principalmente scuole secondarie superiori».

E dopo vengono alla diagnosi, quindi suggerisci il "trattamento": Razionalizzazione della rete scolastica secondo la quale rientrano le dimensioni minime: 75 studenti delle scuole primarie, 150 studenti nelle palestre, 250 studenti nei licei.

Che cosa questo significa;

Scomparsa dal suo panorama educativo 15-20% delle scuole. L'esperienza delle fusioni del periodo Diamantopoulou mostra che le fusioni di unità scolastiche sono legate, tra l'altro, al risparmio di un gran numero di insegnanti..

Christos Katsikas-alfavita.gr

Seguici

eshop in pochi minuti!

Crea il tuo eshop con il tuo dominio con semplici passaggi sulla piattaforma di abbonamento eshop più semplice.

In voga

premio

Storie per voi

MarketHUB

Migliaia di prodotti. Negozi da tutta la Grecia. MarketHUB ha sicuramente qualcosa che stai cercando!

Altro da Mykonos Ticker

errore: Il contenuto è protetto !!