15.8 C
Mykonos

Web Radio

Tempo metereologico

15.8 C
Mykonos
15 C
Atene

KEDE: Noi non discutiamo cambiare la legge elettorale e la riduzione dei sindaci ufficio di 5 a 4 anni

il 11 "Linee rosse" fissati dal governo prima laurea come prerequisito per la partecipazione al dialogo per la riforma amministrativa, fatta dal Presidente della KEDE C.. Patoulis nel corso di una conferenza stampa a Salonicco, sotto alle riunioni d'informazione tenute nei comuni del paese per cambiare Kallikratis.

Alla conferenza stampa hanno partecipato anche il Presidente del PAE K. Macedonia L.. Kyrizoglou, Presidente FTI Macedonia Occidentale Florina Sindaco C.. Voskopoulos, Vice di KEDE C.. Karagiannis e D.. Kafantaris, D.. Birbas capo della fazione "Radical Autogoverno Initiative" ed i membri del Consiglio di KEDE S.. Se Daniilidis e. Cadarache.

Mr.. Patoulis ha sottolineato che la riforma amministrativa è una, non è questione di parte nazionale e ha aggiunto che KEDE è aperta al dialogo abbastanza, "Non essere velato e ha un esplicito obiettivo società auto-governata, orientata alla crescita '.

Guidato dal cambiare la legge elettorale "che non è stato a discutere", ha detto e KEDE categorica opposizione ad una riduzione in ufficio sindaci in 4 anni, Mr.. Patoulis individuati "linee rosse" fissato dal governo nel seguente:

  1. Chiediamo di aprire immediatamente le carte del governo e presentare in dettaglio le sue posizioni. Non più "nascondino" dietro una constatazione che la stessa Commissione ammette che non è così bind.
  2. Per avviare immediatamente un dialogo con tutti i ministeri e KEDE, per essere discusso in dettaglio prima della presentazione del progetto di legge di ridistribuire le risorse e le responsabilità ai comuni, sotto la nuova struttura amministrativa dello Stato. Questo dialogo dovrebbe essere la rende già Mr.. Skourletis, ma ad oggi non v'è stata. La delimitazione delle competenze dovrebbe servire l'obiettivo di governance multilivello basato sui principi di prossimità, la sussidiarietà e l'efficacia, come si fa in Europa.
  3. Non discutiamo eventuali modifiche alla legge elettorale per l'elezione dei sindaci e assessori. La rappresentazione proporzionale non risolverà alcun problema, contrariamente porterà alla dissoluzione dei comuni.
  4. Chiediamo l'introduzione di politiche specifiche per rafforzare la posizione legale di eletti. Non permetteremo di essere trattati come il personale civile di seconda classe eletti del governo locale.
  5. Siamo contrari alla riduzione del mandato del governo eletto 5 a 4 anni.
  6. Non negoziare il diritto dei sindaci di scegliere i propri partner. Siamo contrari alla nomina dei segretari esecutivi - commissari da parte del governo centrale.
  7. Nessuna riforma non può essere fatto senza le necessarie risorse finanziarie. Chiediamo a dirci come il Ministro avrà un costo di riforma e dove saranno finanziati.
  8. Chiediamo il rafforzamento dell'indipendenza finanziaria dei comuni con politiche specifiche. decentramento fiscale . ritorno immediato di periodo trattenuto 2010-2016. Restauro della PAC. I comuni l'accesso a ESPA tramite uno speciale programma di 2 miliardo. Crea Piano di Sviluppo degli enti locali con le risorse. Efficienza delle risorse del Fondo verde per progetti di risanamento ambientale nei comuni.
  9. Chiediamo per garantire la redditività e la sostenibilità delle strutture e dei servizi sociali, da fondi europei e nazionali. I comuni hanno bisogno di prendere il comando dello stato sociale locale.
  10. Dobbiamo adottare una politica moderna per le risorse umane del governo locale.
  11. Non accettiamo alcuna riforma che non prevede l'espansione del ruolo dei comuni nella produttivo di ricostruzione e sostenere l'imprenditorialità.

Allo stesso tempo sollevato altre questioni quali la mobilità dei dipendenti comunali, sottolineando che essa non può essere attuato senza il consenso dei sindaci, per i Comuni Legge Spirtzi, in materia di appalti pubblici.

"Il testo del 400 pagine della Commissione del Ministero dell'Interno è un debole,, proposta non ispirato a rivedere il quadro istituzionale del governo locale", ha osservato il presidente FTI Macedonia Centrale Lazaros Kyrizoglou. Poi ha sottolineato che non può essere chiamato un dialogo che il ministro dell'Interno incontra con i sindaci bypassando l'istituzione che in questo caso è KEDE. "Quello che succede è il dialogo apparentemente", ha detto.

Il presidente FTI Macedonia occidentale John Voskopoulos parte sua ha accolto i briefing KEDE iniziativa fatte e di cui le linee rosse che il governo locale ha posto come condizione per un dialogo. Il Ministero dell'Interno deve informare il KEDE per le sue posizioni politiche sulla riforma amministrativa ha osservato il signor. Voskopoulos.

Nel corso della riunione del FTI eletti Macedonia centrale e occidentale seguiti, Mr.. Patoulis chiamato una volta il ministro dell'Interno P.. Skourletis informare la società su come immaginare la riforma amministrativa e lasciare le acrobazie verbali che riguardano il governo locale e le caratteristiche aggiunte:

"La situazione che stiamo vivendo è un'opportunità storica per il governo a trovare, uniti e perfettamente coordinate, nei confronti di chi ha messo i freni sulle prospettive di sviluppo delle comunità locali. Chi semina raccoglierà tempeste venti ".

Allo stesso tempo, ha annunciato, che le decisioni finali su come sarà presa reazione da parte del governo del primo grado presso l'Assemblea generale straordinaria di KEDE che si terrà a 3 Aprile ad Atene.

L'Assemblea ha partecipato alla Regione della Macedonia centrale Re. Tzitzikostas.

L'Assemblea di Macedonia SYS precedente riunione del Consiglio di KEDE.

La delegazione di KEDE, diverso dal Presidente C.. Patoulis, partecipato anche il Vice KEDE D.. Kafantaris ed io. Karagiannis, Segretario Generale KEDE C.. Mouratoglou, il rappresentante del movimento del partito locale e regionale in Daniilidis, il capo della fazione nuovo governo C.. IOAKIMIDIS, il capo della fazione del radicale autogoverno Initiative Forum. Birbas e T. Cadarache capo del Coordinamento fazione di recente formazione Eletto.

Sala stampa MykonosTicker

Seguici

eshop in pochi minuti!

Crea il tuo eshop con il tuo dominio con semplici passaggi sulla piattaforma di abbonamento eshop più semplice.

In voga

premio

Storie per voi

Altro da Mykonos Ticker

errore: Il contenuto è protetto !!