16.8 C
Mykonos

Web Radio

15 C
Atene
16.8 C
Mykonos

Tempo metereologico

Spedizione Min Plakiotakis: La Grecia non accetta suggerimenti per i diritti umani da paesi che li violano sistematicamente

la Grecia, non accetta suggerimenti per l'umanitarismo e la protezione dei diritti fondamentali da parte di paesi che li violano, violare le convenzioni internazionali sui consumi interni e poi chiedere aiuto all'Europa per gestire le ondate migratorie che loro stessi hanno contribuito a creare ", ha sottolineato il ministro della navigazione e della politica insulare, Mr.. Giannis Plakiotakis nel suo incontro con il Commissario agli Affari Interni della Commissione Europea, Sig.ra Ylva Johansson………….

Il ministro della navigazione e della politica insulare lo ha chiarito “In occasione di reclami inesistenti è già stato avviato il processo di aggiornamento del meccanismo interno, al fine di indagare a fondo su ogni incidente e porre fine agli sforzi di propaganda per offuscare lo sforzo titanico greco. L'Unione europea deve prendere tutte le misure necessarie, per contrastare il tentativo di manipolare l'opinione pubblica internazionale, provenienti da centri e gruppi di interesse specifici ".

l'incontro, a cui ha partecipato anche il Comandante della Guardia Costiera - Contrammiraglio LS della Guardia Costiera ellenica. Theodore Clears, si è svolto in un'atmosfera molto buona.

Mr.. Anche Plakiotakis lo ha sottolineato "Il supporto mirato delle autorità portuali dell'Egeo orientale in termini di personale e mezzi operativi e la cooperazione con Frontex, ha contribuito in modo significativo alla riduzione di 85% dei flussi migratori verso la Grecia in 2020, mentre ha aggiunto che "un anno ormai in 800 e altri incidenti gestiti dalla Guardia Costiera, non c'è stata una singola perdita umana ".

Concludendo, Mr.. Plakiotakis si rivolge al Commissario, ha sottolineato che "Una maggiore sorveglianza per la protezione dei confini greci ed europei richiede finanziamenti urgenti con 15,8 milioni di euro. "Voglio che tu tenga presente che il business offshore è un" progetto "molto costoso e l'attrezzatura giusta è sproporzionatamente più costosa..

La signora Johansson ha chiesto maggiori informazioni sulla cooperazione tra la guardia costiera greca e quella turca, ha spiegato come sono stati formulati gli strumenti finanziari per il prossimo periodo e ha rilevato che la dichiarazione congiunta Unione europea-Turchia rimane forte, pertanto la Turchia deve rispettare gli obblighi che ne derivano. Ha accolto con favore il fatto che la Guardia costiera stia sviluppando e aggiornando le procedure per indagare sulle accuse di incidenti di espulsione., pur riconoscendo che la protezione delle frontiere marittime è un caso operativo difficile, per cui decisioni difficili devono essere prese in tempi brevi. mentre, era interessato alla questione del traffico di droga tra Grecia e Albania. Ha concluso affermando che la questione della protezione delle frontiere marittime dovrebbe essere resa europea e che tutti gli attori dovrebbero contribuire in questo settore..

 

Seguici

eshop in pochi minuti!

Crea il tuo eshop con il tuo dominio con semplici passaggi sulla piattaforma di abbonamento eshop più semplice.

In voga

premio

Storie per voi

Altro da Mykonos Ticker

errore: Il contenuto è protetto !!