15.2 C
Mykonos

Web Radio

19.4 C
Atene
15.2 C
Mykonos

Tempo metereologico

Piazze non dichiarate – Quadrati "invisibili": Seconda possibilità per le piazze dimenticate - Quando e in quali condizioni riaprirà la piattaforma

Centinaia di migliaia di proprietari di immobili che non hanno rispettato la normativa favorevole del governo per dichiarare l'effettiva superficie dei propri beni nei comuni avranno da luglio in poi un'altra opportunità per rivelare tutti i metri quadrati dei propri immobili senza oneri fiscali comunali retroattivi esorbitanti e senza gravato dagli elevatissimi importi di soprattasse e multe scadute previste dalla normativa vigente………..

Si prevede che il provvedimento legislativo pertinente giunga al Parlamento per il voto del Ministero dell'Interno nel trimestre aprile-giugno. . contemporaneamente, il ministero presenterà altri due provvedimenti che prevedono la riduzione delle soprattasse, delle sanzioni pecuniarie e del termine di prescrizione dei debiti verso i Comuni.

L'Unione centrale dei comuni greci (KEDE) è atteso nei prossimi giorni l'annuncio al Ministero dell'Interno della sua proposta definitiva per la riapertura della piattaforma telematica a cui sono state sottoposte le dichiarazioni di scadenze di aree di proprietà non dichiarate nei comuni.

L'obiettivo di KEDE è dare un'altra opportunità a migliaia di proprietari di correggere i dati delle superfici dei propri immobili nei comuni senza elevati addebiti retroattivi e multe. addizionale, con lo stesso suggerimento, KEDE chiederà al ministero dell'Interno di legiferare altre due disposizioni che provvederà:

* riduzione di sovrattasse e multe per dichiarazioni scadute di beni immobili del Comune con un limite di 50%

* riduzione del termine di prescrizione dei debiti verso i comuni dal 20 in 5 anni, come nel caso dei debiti verso lo Stato.

il piano

La proposta di KEDE dovrebbe essere accettata dal Ministero dell'Interno, così:

1 A partire da luglio riaprirà la piattaforma per la presentazione delle dichiarazioni scadute delle superfici immobiliari nei comuni, quando si stima ora che sia stato completato il trattamento e l'azzeramento di tutte le dichiarazioni di scadenze immobiliari presentate ai comuni nell'ambito dell'attuazione del precedente regolamento di divulgazione volontaria dei metri quadrati non dichiarati nei comuni (articolo 51 della legge. 4647/2019). Tale regolamento prevedeva per coloro che aderivano all'esenzione totale dagli addebiti retroattivi delle tasse comunali e delle tasse comunali per periodi di tempo - cinque anni, dieci anni o venti anni- prima 2020. Ha predetto, anche, cancellazione di tutte le maggiorazioni e multe.

Secondo le informazioni, la piattaforma per la presentazione elettronica delle dichiarazioni delle superfici immobiliari nei comuni sarà riutilizzata sul portale digitale della Pubblica Amministrazione gov.gr e non sul sito web dell'Unione Centrale dei Comuni greci tetragonika.govapp.gr che aveva operato la volta precedente, nell'ambito dell'applicazione del regolamento del n. 4647/2019.

Quei proprietari di immobili che non hanno aderito al regolamento di N.. 4647/2019 avrà l'opportunità di entrare a far parte di uno nuovo, che sarà sottoposto al Parlamento nei prossimi mesi e sarà anch'esso favorevole. Questa nuova normativa prevede che chi deciderà di presentare dichiarazioni di ritardo riveli l'effettivo numero di metri quadrati di proprietà nei comuni:

un) Saranno inoltre completamente esenti da addebiti retroattivi di imposte e tasse comunali per periodi precedenti 2020

B) sarà tenuto a versare gli importi delle tasse comunali e delle tasse comunali corrispondenti ai mq aggiuntivi dichiarati, per il periodo dall'1-1 al 2020 fino alla data di presentazione della dichiarazione di ritardo, è aumentato:

* contro 20% se la presentazione della dichiarazione viene effettuata entro sei mesi dall'inizio del riutilizzo della piattaforma elettronica

* contro 25% se la dichiarazione è presentata dopo la scadenza del primo semestre dall'inizio del riutilizzo della piattaforma elettronica e prima del completamento 12 mesi dopo quell'inizio

* contro 30% se la dichiarazione viene presentata dopo due semestri (o 12 mesi) dall'inizio del rilancio della piattaforma elettronica e prima del completamento 18 mesi dopo quell'inizio

* contro 35% se la dichiarazione è presentata dopo tre semestri (o 18 mesi) dall'inizio del rilancio della piattaforma elettronica e prima del completamento 24 mesi dopo quell'inizio

* contro 40% se la dichiarazione è presentata dopo quattro semestri (o 24 mesi) dall'inizio del rilancio della piattaforma elettronica e prima del completamento 30 mesi dopo quell'inizio

* contro 45% se la dichiarazione viene presentata dopo cinque mesi (o 30 mesi) dall'inizio del rilancio della piattaforma elettronica e prima del completamento 36 mesi dopo quell'inizio

* contro 50% se la dichiarazione viene presentata dopo sei mesi (o 36 mesi) dall'inizio del rilancio della piattaforma elettronica.

conseguentemente, I proprietari che presenteranno ai loro comuni dichiarazioni di divulgazione volontaria delle superfici immobiliari dei loro beni immobili saranno salvati dal pagamento di importi esorbitanti, in quanto sarà sufficiente pagare solo le ulteriori tasse comunali e il TAP aggiuntivo corrispondente ai mq aggiuntivi., con addebiti retroattivi solo per i periodi dall'1-1-2020 in poi e con maggiorazioni 20%-50% (a seconda del semestre in cui scelgono di presentare le dichiarazioni), invece 100%-200% in vigore oggi.

Ri-operazione

È prevista la riapertura della piattaforma telematica per la dichiarazione dei metri quadrati "dimenticati" nei comuni, salvo imprevisti, luglio, quando si stima che tutti i comuni del Paese avranno completato il trattamento e l'azzeramento delle dichiarazioni di divulgazione dei metri quadri non dichiarate presentate ai sensi del precedente regolamento da 3,1 milioni di proprietari di proprietà di cittadini. già, con una disposizione inclusa nell'articolo 39 del disegno di legge multiplo che è stato presentato nella tarda notte di lunedì in Parlamento, il termine del 31-3-2021 dato ai Comuni per la liquidazione delle predette dichiarazioni è stato prorogato fino al 30-6-2021.

A luglio, secondo il nuovo programma, I risultati dell'elaborazione e del regolamento di tali dichiarazioni saranno inoltrati a HEDNO al fine di adeguare gli addebiti delle tasse comunali e delle tasse alle bollette elettriche del 3,1 milioni di cittadini che hanno aderito al regolamento. Gli importi delle tasse comunali aggiuntive e delle tasse comunali corrispondenti al periodo dall'1-1-2020 al 30-6-2021 saranno richiesti ai cittadini specifici, completamente privo di supplementi e multe, in 24 rate mensili di pari. Il limite minimo di ogni rata mensile, tranne l'ultimo, sarà il 10 euro per privati ​​e cinquantenni 50 euro per le persone giuridiche.

2 Le multe e le maggiorazioni per le dichiarazioni scadute di beni immobili nei comuni saranno notevolmente ridotte, anche quando il nuovo accordo di emergenza di cui sopra non si applica. In base alla normativa vigente, sono esorbitanti le sanzioni per mancata dichiarazione ai comuni di aree immobiliari elettrificate. Per quanto riguarda il TAP, la mancata dichiarazione di superficie per un periodo di cinque anni comporta un'ammenda, che può raggiungere e 200% del TAP corrispondente, mentre in termini di tasse comunali, la multa può raggiungere 100% dell'importo corrispondente. Con il nuovo provvedimento che verrà votato ed entrerà in vigore verranno imposti gli importi delle soprattasse e del tetto delle ammende 50% in modo che coloro che dichiarano le superfici dei loro beni immobili dopo molto tempo dopo lunghi periodi di tempo non siano gravati dalle somme di sterminio previste oggi, ma con importi fino a 50% a tutte le spese, che verrà ora calcolato in modo retrospettivo per i cinque anni precedenti.

3 Riduzione del periodo di prescrizione dei debiti verso i Comuni da 20 anni a 5 anni. Con l'attuazione di questo regolamento, si prevede che gli ingenti importi già accumulati di debiti scaduti nei confronti dei comuni saranno notevolmente ridotti e gran parte di essi sarà recuperabile., con l'aiuto del nuovo assetto delle piazze non dichiarate.

Dalla stampa edizione del Free Press

Seguici

eshop in pochi minuti!

Crea il tuo eshop con il tuo dominio con semplici passaggi sulla piattaforma di abbonamento eshop più semplice.

In voga

premio

Storie per voi

Altro da Mykonos Ticker

errore: Il contenuto è protetto !!